Disattivazione contatore: la pericolosità in astratto del gas non giustifica il provvedimento d’urgenza se l’unico pregiudizio per il gestore è patrimoniale

Il Tribunale di Bergamo  con la sentenza del 6 febbraio 2019 su ricorso di una società esercente il  servizio di distribuzione del gas ha negato il provvedimento d’urgenza con il quale si chiedeva  l’autorizzazione a disalimentare l’impianto collocato nel locale del fruitore del servizio per morosità.

 Il giudice  ha rigettato il ricorso proposto rilevando l’assenza dei requisiti  che legittimavano il provvedimento perché l’unico pregiudizio per il gestore   era di natura solo patrimoniale.

E quello economico evidentemente non è un motivo ritenuto sufficiente per autorizzare un distacco.

 

 

 

 

Se hai un problema connesso all'argomento trattato in questo articolo non esitare, contattaci subito.

Ti offriamo il primo incontro gratuito durante il quale valuteremo il caso e ti daremo il nostro parere circa le possibili soluzioni.

clicca qui se vuoi essere ricontattato